Il personaggio di Ofelia
dell'Amleto di William Shakespeare
diventa protagonista nell'opera breve "Rosa di Maggio".

"Rosa di maggio", così la chiama il fratello Laerte, che assiste attonito nel IV atto al delirio di Ofelia. Rosa di maggio, vivida e profumata, incantevole anche nel suo sfiorire, al sole che la brucia e al vento che la piega.E' la sua vulnerata bellezza che sta al centro dell'opera diretta da Graziano Staino, in tre piani-sequenza interpretati  dall'attrice Gea Dall'orto , in cui voce e musica cedono via via al silenzio: Ofelia sgomenta, agghiacciata di fronte all'enigma di Amleto, Ofelia nella follia, lacerata tra eros e dolore, Ofelia che con voluttà affonda nell'acqua tersa e pesante dell'oblio.   

TITOLO  "ROSA DI MAGGIO" DURATA 11:30" PRODUZIONE BLINDVISION 2020